WHAT’S NEXT: FILIPPO COSENTINO TRIO ft. MICHAEL ROSEN, sabato 1 novembre

++++++++++++++++++++++++++++++++++

FILIPPO COSENTINO PRESENTA L’ALBUM “HUMAN BEING”

In apertura: Stefano Goia Trio

++++++++++++++++++++++++++++++++++

biglietto concerto: € 15, incluso calice di vino

cena: € 40 (antipasto, primo, secondo, dolce, 3 calici e concerto), su prenotazione info e prenotazioni: barolojazz@gmail.com, 340 3017467

Workshop “Prove Aperte”: h. 15, su prenotazione; € 15 IMG_0182

Filippo Cosentino_chitarra

Mauro Gavini_basso freetless

Carlo Gaia_batteria Guest

Michael Rosen_sax

Human being (ERL) è il secondo lavoro discografico del chitarrista – talento emergente del panorama musicale italiano e internazionale – Filippo Cosentino. Composto nel 2011 e registrato nel 2012, attraverso la musica il disco pone una domanda e una riflessione sul significato dell’essere umano, affrontata attraverso gli otto brani che costituiscono l’opera (“Message in a bible”, “Serendipity”, “Mantra”, la title-track “Human Being”, “Dance of the moon in love”, “Luz”, “392”, “Letters from home”) e che Cosentino percorre alternando chitarra elettrica, acustica, classica e baritona. Special guest dell’album, il sassofonista statunitense Michael Rosen, impegnato sia al sax soprano che al tenore. Pubblicato a poco più di due anni dal sorprendente disco d’esordio Lanes, Human Being è un disco che sancisce la maturità compositiva oltre che chitarristica di Cosentino. Compositore raffinato, ama attingere dai colori che il mondo della musica mediterranea, latina e nord- americana possono suggerire: così nei brani che compongono il disco che presenterà al Barolo Jazz Club sono forti le influenze della musica medio- orientale: ne sono un esempio il brano Message in a Bible, composizione nella quale chitarra acustica e sassofono dialogano a volte ritmicamente a volte melodicamente e la title track Human Being con melodia e armonia tipicamente mediterranee. Il suono della chitarra acustica contraddistingue indubbiamente il timbro di questo disco ma è la presenza di brani interpretati con la chitarra baritona e l’uso di accordature particolari, dette “aperte”, a conferire al progetto un sound che si è contraddistinto in Italia e nel resto d’Europa. Il Filippo Cosentino trio è composto da Carlo Gaia alla batteria e Mauro Gavini al basso freetless, con la partecipazione di Michael Rosen come ospite speciale del progetto ed è guidato dal chitarrista albese che vanta già un gran numero di collaborazioni al fianco anche di Javier Girotto, Fabrizio Bosso, Andrea Marcelli, Paola Turci, Francesco Tricarico, Mauro Ermanno Giovanardi. In occasione del concerto serale al Barolo Jazz Club, durante il pomeriggio saranno aperte le porte al pubblico interessato per partecipare al workshop con il Filippo Cosentino trio feat. Michael Rosen. Durante le prove aperte sarà possibile dialogare con i musicisti in merito all’allestimento del concerto o su questioni stilistiche proprie dei brani che il trio con Michael Rosen eseguiranno in serata. Allo stesso modo sarà possibile suonare con la formazione ospite alcuni passaggi. Sarà indubbiamente riservato un momento per chi sarà interessato ad approfondire questioni legate al suono della chitarra acustica (preamplificazione, quale d.i. utilizzare, effetti di modulazione, eventuali consigli per evitare feedback e “suoni sgradevoli” sul palco).

++++++++++++++++++++++++

Menù

◆Mise en bouche: Soufflé di zucca e porri
◆Primo: Risotto ai carciofi
◆Secondo: Trasparenza di pesce
◆Dolce: Bonet vecchia maniera
◇ Inclusi 3 calici di vino a scelta dalla carta, la degustazione di grappe Marolo e cioccolatini Baratti & Milano.

Di Matteo Morra Chef

Per info e prenotazioni: barolojazz@ gmail.com, +39 340 3017467    

Advertisements

Comments are closed.