I taglieri in legno di VM Guarene per Barolo Jazz Club

Ilenia Colucci intervista Cristiano Rapetti di VM Guarene.

I: In un contesto in cui l’omologazione ed i mezzi di comunicazione di massa sembrano non lasciare spazio alla bio-diversita’ creativa, VmGuarene ha deciso di andare in controtendenza.

C: Hai ragione, in VmGuarene si fondono tradizione ed innovazione, amore per il legno ed il design. Realizziamo manufatti artigianali in legno massiccio ecologicamente sostenibili, utilizzando essenze di primo taglio a Km zero.

I: Come nasce VmGuarene?

C: La nostra piccola bottega nasce dalla volontà di intraprendere un percorso creativo che si ispiri alla tradizione vitivinicola ed enogastronomica , senza scendere a compromessi con la frettolosa approssimazione dei nostri tempi.

I: A ben pensarci, vedo numerosi punti che accomunano la filosofia del BJC e VmGuarene

C: Siamo d’accordo; anche nelle iniziative del BJC traspaiono la passione per il territorio e la volontà di promuoverlo in maniera innovativa, emozionante, autentica, attraverso una degustazione plurisensoriale. Enogastronomia, , musica, artigianalita’ e design sono l’espressione unica di un territorio ricco ed affascinante

Advertisements

Comments are closed.